giu
2012
12

All’amico Athos Ungarelli


Athos Ungarelli e Alfredo Bigi

Athos Ungarelli e Alfredo Bigi

Il 9 Giugno 2012 è morto, a causa di una malattia, Athos Ungarelli colui che più di chiunque altro ha saputo insegnarmi il mestiere di riparatore di armi, sento quindi il diritto-dovere di spiegare chi era questo armaiolo, ignoto alla maggioranza di appassionati dʼarmi salvo coloro che leggevano articoli o libri di Giuliano Preda, e questo soprattutto per la sua modestia e ritrosia.

Athos era nato lʼ1 Agosto 1923 da una famiglia bolognese, anzi per essere esatti della Bolognina, il padre operaio specializzato delle ferrovie, lʼaveva fin da ragazzino portato a lavorare da Orlando Grandi dove, con il tempo, era diventato lʼoperaio specializzato migliore, a cui tutti ci rivolgevamo quando nei vari lavori qualcosa non riusciva o andava storto.

Era un armaiolo completo in quanto sapeva fare di tutto e quando dico tutto intendo veramente di tutto; non come ora che in varie ditte cʼè chi fa solo i calci oppure solo gli scatti o le canne, lui passava da imbasculare un paio di canne in una doppietta a fare un calcio in una Zanotti o in un Cosmi, a fare gli estrattori automatici in una Greener, allʼimpugnatura anatomica per una pistola libera oppure a degli zigrini finissimi… il tutto fatto in maniera eccellente e con mezzi modestissimi, senza macchine a controllo numerico, né pantografi o fresatrici.

Questo era Athos Ungarelli, non ha mai frequentato campi di tiro o poligoni, veniva a caccia più per stare con gli amici che per la caccia vera e propria.
Da lui, oltre che da Orlando, ho imparato anche la serietà, la puntualità, il rispetto della parola data, tutte cose non più molto di moda ma che, insieme al mestiere che ho imparato, hanno fatto di me quello che sono.

Addio Athos amico mio e grazie.

Alfredo

  • Facebook
  • Twitter
  • FriendFeed
  • Google Buzz
  • Tumblr
  • HelloTxt
  • del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Digg
  • NewsVine
  • MySpace
  • Netvibes
  • Technorati
  • RSS
  • email
  • Add to favorites
Questa voce è stata pubblicata in Articoli. Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>